Primavera Sound Festival Barcellona

BARCELLONA.
Primavera PRO 2017

Manca poco più di un mese all’inizio del Primavera Sound 2017. L’evento musicale apre la stagione dei festival a Barcellona, che ospiterà il Sonar in giugno e il Dgtl in agosto. La line up di quest’anno è particolarmente interessante e aperta a diversi stili e proposte musicali. Il Primavera Sound incrementa il livello qualitativo edizione dopo edizione, dando spazio anche a giovani artisti intenzionali per farsi conoscere dal grande pubblico. La manifestazione ospita dei mini festival paralleli nel corso delle cinque giornate (in scena dal 31 maggio al 4 giugno).

Vi abbiamo già parlato della programmazione del Primavera Bits: per quest’anno ha raddoppiato lo spazio e i concerti, incrementando l’offerta per gli appassionati di musica elettronica che si recheranno a Barcellona per l’atteso evento. Grandi aspettative anche per il Primavera PRO, il mini festival dedicato ai professionisti del settore musicale. Un palco importante per gli artisti invitati, a cui viene offerta la possibilità di far ascoltare la propria musica agli addetti ai lavori provenienti da tutto il mondo. Una vetrina per affacciarsi all’industria musicale internazionale e a un ampio pubblico aperto alle novità. Sono al momento 29 gli artisti confermati per il Primavera PRO 2017, provenienti da 10 nazioni diverse: Adelaida (CL), Aeromoças e Tenistas Russas (BR), BIKE (BR), Billy Carter (KR), De Mónaco (CL), DIEALRIGHT (KR), Entropia (PL), FingerFingerrr (BR), G-C (ZA), Hańba! (PL), JAAA! (PL), Leyya (AT), Ligula (ES), Liniker e os Caramelows (BR), Marley BloO (ZA), Marrakesh (BR), Me & The Plant (BR), Meridian Response (ES), Miss Garrison (CL), no metal in this battle (LU), PATiENTS (KR), Persian Pelican (IT), Radio 123 (ZA), RBP (KR), SHAO (CN), Sharman Den (ES), Shijo X (IT), Tiê (BR), Wrongonyou (IT).

Gli invitati al Primavera PRO 2017 si esibiranno al Day Pro, nel Pati de les Dones del CCCB, nel centro città, e anche sul palco del Parc del Forum, scenario principale dell’intera kermesse, a fianco dei nomi noti  che animeranno l’edizione di quest’anno. Sarà presente anche l’Italia con tre artisti: Persian Pelican, Shijo X e Wrongonyou, scelti dal Primavera PRO in collaborazione con A Buzz Supreme e Modernista.

Persian Pelican aka Andrea Pulcini

Persian Pelican (IT)
Persian Pelican è un progetto musicale tutto italiano, che porta il nome di Andrea Pulcini, marchigiano con un passato a Roma e Barcellona. La sua musica alt-folk è una realtà estremamente interessante del nostro Paese, a livello sia di esecuzione che di scrittura. Con quasi dieci anni di carriera alle spalle, Persian Pelican ha già pubblicato tre album: These cats wear skirts to expiate original sin (2008), How to prevent a cold (2012) e Sleeping Beauty (2016). Quest’ultimo raccoglie sonorità più tendenti all’elettronica, con elementi folk, psichedelici e la freschezza tipica di un progetto giovane e ben realizzato, arricchito da interessanti partecipazioni. Su tutti da evidenziare quella del cantante folk americano Tom Brosseau, che incrementa ulteriormente la qualità del disco di Pulcini.

Shijo X

Shijo X (IT)
Gli Shijo X nascono come duo, formato da Davide Verticelli e Laura Sinigaglia, a Bologna nel 2009. One minute before è il loro primo album, edito nello stesso anno della loro nascita, che unisce sonorità reggae, bud, hip hop a una componente elettronica. Il duo diventa band a partire dal 2011 quando Federico Fazia al basso e Federico Adriani alla batteria entrano a far parte degli Shijo X. Nel 2012 esce il secondo album …if a night, che si accosta al trip hop. La sperimentazione continua con il terzo lavoro discografico, Odd Times, in uscita il 5 maggio (di cui Spiral è il primo singolo, lanciato lo scorso gennaio), che aggiungerà nuovi elementi a quanto già ascoltato. Una grande gavetta quella del gruppo, a cui nel 2015 si è aggiunto Andrea Crescenzi al basso, sia in Italia che in vari festival in ambito internazionale. Gli Shijo X, miglior band abruzzese all’Italia Wave Love Festival del 2011, saranno sul palco del Primavera PRO, pronti a presentarsi al grande pubblico e agli esperti del settore musicale.

Wrongonyou aka Marco Zitelli

Wrongonyou (IT)
Wrongonyou è il terzo italiano presente all’evento Primavera PRO 2017, sotto la rinomata ala del Primavera Sound. Marco Zitelli inizia questo progetto musicale quasi per esigenza, un bisogno espressivo emerso dopo esperienze più o meno positive con varie band. Classe 1990, originario dei Castelli romani e una grande passione per il folk, John Frusciante e Justin Vernon, Zitelli inizia a scrivere nel 2013. Pubblica i suoi pezzi in rete, dove viene notato dal professore della Sound Technology dell’Università di Oxford da cui riceve un invito per registrare dei pezzi negli studios dell’università. La musica del giovane cantautore, che vanta già qualche esperienza internazionale, ricrea ed evoca atmosfere della natura che trasmettono grande libertà, le stesse dalle quali il giovane trae la sua ispirazione quando lavora a nuovi pezzi. Il suo primo disco, The Mountain Man, è l’emblema di ciò che affascina il giovane e trasmette a pieno la sua idea di folk rock, arricchito da elementi elettronici, che conquista chi lo ascolta. Un artista italiano da tenere d’occhio, che si farà notare con la sua voce originale, nei giorni del festival di Barcellona.

Noi di Just Baked non mancheremo, per viverlo e raccontarverlo. Stay tuned!

Domenico Defrancesco

Domenico Defrancesco

Classe 1991, calabrese di origine e romano d’adozione. Un passato a Mosca e un presente a Barcellona completano, a oggi, il quadro geografico degli spostamenti.
Imparare è la mia parola d’ordine: sono curioso, interessato a ciò che mi circonda e affascinato dalle sfide, di qualunque tipo esse siano. Appassionato di lingue, fotografia, arte, viaggi, musica, cinema e libri. Una triennale in lingue e traduzione e un master in marketing e comunicazione supportano il lavoro come web content writer.
Domenico Defrancesco

Latest posts by Domenico Defrancesco (see all)

Comments are closed.