I caffè filosofici in biblioteca a Roma

ROMA.
Caffè filosofici
in biblioteca

La filosofia è pratica. A differenza di quanto si pensi normalmente, la filosofia non si occupa di come le cose dovrebbero essere in teoria.
Piuttosto interpreta il quotidiano attraverso una riflessione sulle cose come stanno e solo dopo, eventualmente, compie le sue astrazioni.
I Caffè filosofici in biblioteca (svolti a cadenza regolare) sono una vera e propria esperienza filosofica, in cui il pensiero è messo in moto a partire da un tema, una parola.
Non si tratta di lezioni o conferenze, bensì di una pratica da fare insieme attraverso il libero confronto delle idee: tutti sono benvenuti, meno si è preparati, meglio è.

I caffè filosofici in biblioteca a Roma

La ricerca filosofica si sviluppa nel confronto con gli altri, attraverso il dialogo critico-argomentativo che consente dicostruire insieme percorsi di indagine sulle dimensioni filosofiche dell’esperienza.
Questo processo non è direzionato ma solo facilitato da un formatore (il facilitatore) che abbia acquisito, oltre che specifiche conoscenze e competenze psicologiche, filosofiche e didattiche, l’habitus del filosofo maieuta.
Il facilitatore ha il ruolo di sollecitare e stimolare la discussione, orientando la comunità in modo non direttivo verso il livello di astrazione che essa può raggiungere. La sua è una funzione di scaffolding, di sostegno e guida dell’intero processo dell’indagine filosofica.
Egli ha quindi il compito di:
1) favorire il dialogo
2) stimolare l’approfondimento del lavoro di gruppo garantendone l’autonomia nel suo processo di ricerca
3) monitorare la validità della discussione e della ricerca.

I caffè filosofici in biblioteca a Roma

Dunque vi invitiamo, con piacere, a questo ciclo di incontri in biblioteca dedicati alla filosofia, a cura del CRIF, progetto di Federico Capitoni, Antonio Cosentino, Vera Addotta, Lia Matrone.

Dal 25 febbraio al 22 aprile nelle seguenti date e sedi (prenotazione obbligatoria):
Biblioteca Cornelia (0645460411 – cornelia@bibliotechediroma.it)
sabato 11 e sabato 25 marzo dalle ore 10.30 alle 12.30
Biblioteca Aldo Fabrizi (0645460730 – aldofabrizi@bibliotechediroma.it)
sabato 4 e sabato 11 marzo dalle ore 10.30 alle 12.30
Biblioteca Villa Mercede (0645460631 – villamercede@bibliotechediroma.it)
sabato 4 e sabato 18 marzo dalle ore 10.30 alle 12.30
Biblioteca Renato Nicolini (0645460421 – renatonicolini@bibliotechediroma.it)
sabato 4 e sabato 18 marzo dalle ore 10.30 alle 12.30
Biblioteche in Carcere:
lunedì 6 e lunedì 20 marzo dalle ore 16:00 alle 18:00
Bibliopoint Perlasca
martedì 14 e martedì 28 marzo dalle ore 17:00 alle 19:00


Il Centro di Ricerca sulla Indagine FilosoficaCRIF (Italian Research Center for Philosophical Inquiry) è un’associazione di promozione sociale e culturale impegnata nella diffusione della P4CPhilosophy for Children & Community.
Fondata nel 1991, opera a livello nazionale con sedi locali.
La Philosophy for Children è un programma educativo ideato, a metà degli anni settanta, dal filosofo americano Matthew Lipman (professore emerito alla Montclaire State University) e da suoi collaboratori, in primo luogo Ann M. Sharp.
Il progetto, ispirato alla Community of Inquiry deweyana, propone la pratica filosofica come indagine conoscitiva nei vari campi dell’esperienza umana.
Lo scopo didattico-pedagogico è quello di incrementare le capacità cognitive complesse, le abilità linguistico-espressive e sociali.
Dalla fine degli anni ’90, anche la Division of Philosophy dell’UNESCO sostiene il programma.
Negli anni la P4C è uscita dalle aule scolastiche per diventare un vero e proprio movimento culturale, che ha coinvolto anche gli adulti. In diversi ambiti, sia formali che informali, la presenza di facilitatori-teacher in P4C ha consentito di far nascere comunità di ricerca che hanno riportato la filosofia alla sua dimensione pratica e sociale, vicina all’ispirazione che muoveva Socrate e i suoi concittadini ateniesi a filosofare.
In particolare dal 2000 in poi, a partire dalla partecipazione al progetto del Comune di Roma Pierino e il lupo, il CRIF ha avviato sperimentazioni e ricerche in ambiti extra-scolastici con progetti destinati a operatori sociali, Università della terza età, gruppi informali di cittadini, organizzazioni lavorative, carceri e comunità per tossicodipendenti, contesti socio-sanitari, sviluppando la pratica filosofica come Philosophy for community.
Il successo di esperienze di P4C con adulti mette in evidenza la richiesta di filosofia che è presente anche ai giorni nostri.

Daniele Votta

Daniele Votta

Fondatore e direttore di Just Baked. Dall’analogico al digitale il percorso, gli obiettivi e le strategie non cambiano. In questo modo la passione per il marketing e la comunicazione che Daniele Votta ha applicato con energia ed entusiasmo, sia nell’organizzazione di eventi che nella produzione radiofonica, è ora approdata al social media marketing. CDA di successo in una delle più importanti radio private, account commerciale per il centro Italia di Edizioni Zero, docente di Marketing applicato alla radiofonia privata nei corsi della Facoltà di Scienze delle Comunicazioni dell’Università La Sapienza di Roma. Oggi fondatore e Managing partner di Bake Agency: agenzia di comunicazione e marketing con base a Roma. Una start up dal carattere forte, innovativo e creativo che si avvale della preziosa e qualificata collaborazione di coworkers da tutta Europa.
Daniele Votta

Comments are closed.